Dove bere a Ostia lido, tra cocktail bar e birrerie

aperitivo all'aperto ostia

Dove bere a Ostia lido, tra cocktail bar e birrerie

Green Ostia (via della Marina, 39)
Pub centrale con una accogliente e curata zona esterna verandata e diverse sale interne con aria condizionata. Ideale per bere cocktail originali ben preparati (il menu ne offre davvero tanti), birre artigianali in bottiglia e birre alla spina. Il locale ha anche un’ottima cucina e varie stuzzicherie.
Ottimo il rapporto qualità-prezzo.

La Drogheria (piazza tor San Michele, 6)
Wine-bar centrale che offre anche birre e cocktail. L’ambiente è molto curato con pareti in pietra viva, tavoli e sedie in legno e con alcune botti di legno per sedute su sgabelli. Ideale per un aperitivo, cena con qualche piatto del giorno e dopo cena. Unica pecca: a volte l’ambiente diviene troppo caotico.
Buono il rapporto qualità-prezzo.

Sapore diVino (via Della Stazione Vecchia 13)
Nella zona pedonale del centro di Ostia questo piccolo wine bar offre tavoli esterni per degustare un buon vino o un cocktail accompagnati da gustosi stuzzichini e taglieri misti. Aperto dalla mattina è consigliato anche per caffè e cornetti.
Buono il rapporto qualità-prezzo.

Vittoria Beach Bar (Lungomare Paolo Toscanelli, 191)
Ideale per sorseggiare il proprio cocktail in riva al mare, sdraiati su un lettino sotto l’ombrello al chiaro di luna. Oppure dove bere una birra fresca e mangiare qualche insalata di pasta, bruschette, torta rustica e frittata del buffet dell’aperitivo che in estate si ripete ogni sera delle 19 alle 21, pagandolo al piattino però.
Buono il rapporto qualità-prezzo.

aperitivo in terrazza ostia

Insolito (via della Stazione Vecchia, 21)
Nella zona pedonale di Ancora Marzio troneggia dal suo angolo bianco questo bar, cocktail bar e ristorante di origine campana con la sua terrazza, due zone interne ed altri tavoli e sedie in uno spazio in piazza. Offre cocktail, liquori e superalcolici oltre a qualche birra in bottiglia, nell’aperitivo accompagnati da frittini napoletani e un assaggio di insalata di riso del giorno.
Mediocre il rapporto qualità-prezzo (qualche tempo fa era meglio).

Birrifugio (via Ferdinando Acton, 18)
Il luogo perfetto dove passare qualche piacevole ora a degustare buone birre artigianali di vario tipo ed origine. L’ambiente è piccolo, rustico, in classico stile birreria e con un personale gentile e disponibile. Alcuni piatti della cucina sono interessanti, ma alcune porzioni esigue.
Ottimo il rapporto qualità-prezzo per le birre, meno per il lato ristorante.

Sandrino’s (piazzale della Posta)
Un forno radical chic che la mattina offre caffè, cappuccini, cornetti, crostate, durante tutto il giorno pane caldo, pizza alla pala, focacce e vari dolci, all’ora di pranzo anche piatti a base di pasta carni e insalatone e nell’ora dell’aperitivo e del dopocena non mancano cocktail e birre con taglieri di pizze e focacce.
Discreto il rapporto qualità-prezzo. 

cocktail bar ostia lido

Sapore da Mare (via dei Misenati, 16)
Bar-pub centralissimo, sito nell’area pedonale con una graziosa area esterna, due zone interne e un piccolo cortile interno. Adatto per un aperitivo non troppo pretenzioso a base di cocktail a prezzi modici e di un buffet non troppo vasto, composto di pizzette, fritti, paste e torte rustiche. Alcuni elementi dello staff a volte non sono il massimo dell’accoglienza.
Discreto il rapporto qualità-prezzo. 

Guinness Cafè (piazza Sagona, 8)
Birreria in stile vittoriano, che offre 14 birre alla spina, birre artigianali in bottiglia, cocktail e drink vari. Vasta anche l’offerta della cucina che potrebbe fare di meglio per alcuni piatti e prezzi.
Buono il rapporto qualità-prezzo delle birre, meno per il lato ristorante. 

ABC American Bar & Coffee, cocktail bar Nuovo Salario Roma

ABC american bar nuovo salario roma
ABC American Bar & Coffee cocktail bar Nuovo Salario Roma.
Giovane attività, condotta da giovani per giovani, che nasce sulle spoglie di un altro cocktail bar della zona, quello che fu l’Ipotesi, chiuso da qualche anno.
Senza pretese né ostentazioni, il locale si trova in una zona residenziale cui arrivi solo se munito di indirizzario preciso, anche se dista solo qualche minuto dal centro commerciale Porta di Roma.
Situato al piano terra di un grande palazzo è arredato in modo semplice ed informale, da sembrare quasi il grande salone di casa di un tuo amico. Ha un ampio bancone bar che corre lungo tutta una parete, una zona divanetti e un’altra con tavoli più o meno grandi con un’illuminazione generale piuttosto bassa. Alle pareti sono spesso appesi quadri o fotografie di artisti emergenti e durante la serata si può ascoltare una gradevole musica di sottofondo che include diversi stili musicali.

L’offerta si concentra su una vasta gamma di cocktail, molti dei quali originali, una selezione di birre artigianali, vini, cioccolate calde e the per il periodo invernale insieme ad una piccola gastronomia composta da taglieri e panini espressi. Degni di nota i cocktail Negroni sbagliato e Autunno (da menù con arancia, zucchero di canna, cannella,vodka alla pera, amaretto e drambuie) anche se nel secondo il sapore della pera della vodka sovrasta un po’ troppo tutto il resto. Prezzo dei cocktail non male a 6 euro l’uno.

Il personale è gentile e disponibile e si presta a soddisfare le richieste dei clienti. Il locale è frequentato soprattutto da giovani e sembra un ritrovo ideale per amici e compagni di scuola che vogliano trascorrere una serata non impegnativa, tranquilla e spensierata.

ABC American Bar & Coffee – via Pian di Sco 60, Roma

Luppolo Station di Trastevere: partiti alla grande i treni per la via del luppolo!

Un venerdì 13 inondato da fiumi di birra, finger food stuzzicanti e tantissime persone accorse alla stazione del luppolo birra artigianale roma trastevere luppolo stationApertura alla grande per il Luppolo Station che a Trastevere ha attirato centinaia di persone per l’inaugurazione più frizzante del venerdì 13 sera. Il locale sembra una stazione dei treni di fine Ottocento con costoloni a vista di ferro sul soffitto, banchine e scompartimenti per sedersi, oltre a tavolini e sedie in legno, tabelloni con orari delle partenze e insegne luminose con diverse destinazioni. Superato l’ingresso, attraverso una specie di cuccetta, l’ambiente è diviso in due zone, una più grande dove si trova il grande bancone di legno con 20 spine di birra rigorosamente artigianali e una poco più piccola in una sala più appartata che ricorda un ricco salone d’aspetto con divani e mobilio in noce e tessuto. A ricordarci che siamo a Trastevere ci sono calde pareti in pietra viva e un magnifico tabellone laser recante la lista delle diverse spine presenti con nome, birrificio, gradazione alcolica, tipologia e prezzo. Degno di nota il prezzario con tutte le birre a 3€ per la piccola e 5€ per la media, rimarrà sempre così? Speriamo di si!

luppolo station trastevereDall’apertura fino a tarda serata fiumi di birra artigianale sgorgavano dalle 20 spine gestite da uno staff super operativo e cortese che trovava anche il tempo per consigliare gli avventori sul tipo di birra da prendere, mentre gentili e simpatiche cameriere durante tutta la serata attraversavano il locale con vassoi di leccornie monoporzione: riso venere con verdure miste, mezze maniche all’arrabbiata o con broccoli e salsiccia, arista di maiale in salsa, cestini di frittura vegetale mista e mini tiramisù alla birra. Notevole la preparazione di ogni piattino, ben cotta e condita ogni pasta, frittura preparata in modo eccelso e il tiramisù giustamente, e finalmente!, fatto con savoiardi imbevuti di birra, ottima cioccolata fondente in pezzi e una crema al mascarpone delicata. E questi sono solo alcuni assaggi della cucina che sarà operativa in modo completo verso metà aprile.
In un angolo del locale poi un palchetto accoglieva due dj che per l’intera serata hanno proposto piacevole musica leggera di sottofondo.

birreria artigianale trastevere luppolo stationCon queste premesse il Luppolo Station si presenta come un nuovo punto della capitale dove la tradizione artigianale birraia e quella culinaria italiana sono valorizzate, coltivate e diffuse al vasto pubblico. Ad accogliere la nuova attività durante l’affollata serata si sono visti alcuni volti noti del mondo birraio romano, tra i quali anche il proprietario del Ma che siete venuti a fa (rinomata birreria artigianale di Trastevere) ed esponenti dell’Associazione Degustatori Birra.

Questa sera, sabato 14 marzo, i ragazzi del Luppolo Station replicheranno con un’altra serata di inaugurazione sperando che abbiano ben riposato e ripreso le forze per affrontare folle appassionate di birra.

Luppolo Station – via G. Parini 4, Roma

Apre Luppolo Station, risto-pub di Roma Trastevere carico di birra

Venerdì 13 marzo apre a Trastevere il Luppolo Station con vagoni carichi di birre e proposte culinarie frizzanti
birreria artigianale trastevere roma luppolo station
Dopo il successo della birreria Luppolo 12, via dei Marruccini 12, che dal 2012 nel quartiere San Lorenzo continua ad attirare amanti della birra, domani venerdì 13 marzo, sfidando ogni superstizione, i soci fondatori prenderanno il treno verso una nuova avventura con l’apertura del pub ristorante Luppolo Station, nel centro di Roma, a Trastevere, in via G. Parini 4.
La nuova stazione birraia proporrà non solo numerose birre artigianali italiane e straniere alla spina e in bottiglia, ma anche una interessante offerta gastronomica che vada oltre i panini e i taglieri del locale genitore e una scelta musicale che spazierà tra dj set e musica dal vivo.

L’inaugurazione si svolgerà venerdì 13 e sabato 14 marzo dalle ore 17:00 in poi, con 20 SPINE DI BIRRE ARTIGIANALI che attenteranno i nuovi passeggeri per intraprendere insieme un viaggio del gusto.

La Tap List inaugurale:

1-Birrificio Italiano – TIPOPILS
2-Extraomnes – TRIPEL
3-Brewfist – SPAGHETTI WESTERN
4-Birrifico del Ducato – BEERSEL MORNING
5-Brewfist – 2LATE
6-Gaenstaller – KELLER
7-Birrone – CIBUS
8-Hummel – JUBILEUM
9-Birrificio Italiano – NIGREDO
10-Birrificio Rurale – OASI
11-Birra del Borgo – ENKIR
12-Brewdog – JACKHAMMER
13-Lambrate – GAINA
14-Toccalmatto – RE HOP
15-Birrificio Pontino – RUNNER ALE
16-Birrone – VAIZEN
17-To øl – BLACK BALL
18-Birrificio Lariano – NEW AGE
19-Birrone – Fuckin
20-Birrificio Lariano – SALADA

Se queste sono le premesse, io intanto corro a prendere il biglietto della Stazione del Luppolo! 😉

Luppolo Station – via G. Parini 4, Roma

Green Club Ostia: il pub del Lido di Roma

Hamburger gourmet, chips hand made & sweet dessert in New York? No ad Ostia.

Ormai è sempre una bella esperienze provare le nuove creazioni dello chef del pub Green Club di Ostia,  che ogni volta delizia gli avventori con creazioni davvero intriganti.
green club ostia

L’ultima volta abbiamo finalmente provato le loro patate fritte fatte in casa speziate alla paprika: squisite, insieme alle classiche a bastoncino che comunque risultano molto buone.
Abbiamo poi preso entrambi due panini con hamburger, per riprovare anche il loro morbido pane fatto in casa. Il panino del mio partner era composto da hamburger, formgaggio cheddar, bacon croccante, insalata e una salsa rosa home-made, per stomaci forti insomma! Mentre il mio ho potuto comporlo a mio gusto scegliendo cicoria ripassata, cheddar e hamburger. Entrambi buoni da lasciarti con la voglia di ritornare già il giorno dopo per ordinarne altri!
green club paninigreen club ostia panini
Da bere immancabili due birre medie brune Menabrea, fresche ed amabili.
Per finire in dolcezza ci siamo divisi una mousse alla nutella fatta dalla casa che mi ha piacevolmente sorpresa. La consistenza non era pannosa come mi sarei immaginata, ma risultava come una crema densa, morbida e ben saporita, senza essere stucchevole, un risultato molto apprezzato.
green club dolci artigianaliLo staff? Sempre gentilissimo e attento al servizio.
I prezzi? Sempre onestamente rapportati alla qualità dei prodotti offerti.

Se usciamo da questo pub sempre con il sorriso ci sarà un motivo, provare per credere! 😉

Green Club Ostia – viale della Marina 39, Ostia Lido (RM)

Hopside: Beer and Food!

HopsideSabato sera, presa all’improvviso dalla voglia di qualcosa di nuovo, sfoglio al volo qualche pagina online e decido con il mio partner di andare alla scoperta di questa giovane birreria risto-pub!

Stiamo per andare in un pub…dobbiamo prenotare? Ma no dai, ci sarà posto a quest’ora! E invece…arriviamo fuori il locale verso le 21:30 ed è pieno!
Una cameriera ci avverte che c’è un po’ di fila prima di poterci far accomodare, ma non importa, aspettiamo volentieri perché subito il locale rapisce la mia attenzione!
Un grande bancone domina a 360° la grande ed unica sala dal suo centro. Un lato di esso è occupato interamente dalle circa 10 birre alla spina, che variano molto spesso (ottimo!), sovrastate da una grande lavagna che riporta i nomi delle diverse birre presenti.

Durante la nostra attesa ci accomodiamo al bancone delle spine e… ecco che non tutti i mali vengono per nuocere! Abbiamo l’opportunità, grazie alla gentile “birraia”, di assaggiare alcuni tipi di birra per decidere quella che poi prenderemo durante la nostra cena. Vincono la Black Lullaby e la Jellyfish! Entrambe italiane ed entrambe buonissime!

Il design del locale è originale, simpatico, caldo ed accogliente. Pavimento in cotto antico, tavoli e sedie di diversi stili e colori che ricordano il design scolastico, pareti in cemento armato alternate con parti ricoperte da doghe in legno chiaro-scuro con affissi alcuni interessanti quadri…da osservare con cura durante l’attesa che in pochi minuti si rivela terminata (saranno stati veramente pochi minuti o l’atmosfera del locale così eccitante me li ha fatti scorrere più velocemente?!?).

Ci sediamo al nostro tavolo, con le sedute inaspettatamente comode grazie a dei corposi cuscini, e già con le idee chiare ordiniamo le nostre birre (poco prima scelte), delle patatine country (spesse e speziate – buone) da condividere e due panini con hamburger. Il panino-burger base è composto con hamburger di carne di manzo selezionata, insalata, pomodoro, pane artigianale (buono!) e patatine chips home-made. Ma…grazie all’originale e apprezzatissimo menù “Pimp my burger” decidiamo di arricchire i nostri panini ed io opto per l’hamburger da 115gr al quale aggiungo il cheddar, le verdure grigliate e le cipolle caramellate…il risultato?!?? Una vera goduria! La carne era gustosa e con cottura perfetta, come quella delle verdure e delle cipolle! Da 10 e lode!
Ogni ingrediente da aggiungere ha un prezzo che varia dai 50 cent ad 1 euro e vi assicuro che ne viene messo il giusto quantitativo dentro il panino. 😉
Hopside birreria

HopsideAnche il panino del mio partner, con 200 gr di hamburger, insalata, pomodoro, e con l’aggiunta di bacon tostato e cheddar, risulta davvero sbalorditivo!

Altra nota molto positiva: ogni tavolo ha un cestino con varie salse (ketchup, bbq, senape, maionese, Worcester) per condire ulteriormente i piatti scelti.

Che dire??!!?? Tutto è stato incredibilmente perfetto! I nostri piatti sono arrivati tutti caldi e ben preparati, le birre hanno affascinato le nostre gole, le patate country stuzzicato gli appetiti e i burger deliziato i nostri palati!
Il personale ed il servizio è stato attento, cortese e disponibile, pur essendo una serata molto caotica ed affollata.

FELICITÀ è la parola giusta per descrivere la sensazione che ho provato a fine serata e proprio per questo motivo non vedo l’ora di tornare in questa originale birreria, che inoltre al piano inferiore offre un laboratorio di Homebrewing dove poter produrre artigianalmente la propria birra!

Idea originale che ha avuto vita grazie alla vincita nel dicembre 2012 di un bando della Regione Lazio che premiava Start-Up innovative e che ha permesso al progetto Hopside di prendere corpo!

Hopside – via Francesco Negri 39, Roma

Green Club Ostia: hamburger e tante altre sorprese!

Green Club Ostia
panini con pollo croccante e hamburger

Ultimamente mi arrivavano news dal Green Club, tramite la loro pagina Facebook, su grandi lavorazioni e preparativi per pane, supplì, salsine e dolci tutti concepiti e realizzati artigianalmente…che proprio non potevo continuare a rimandare l’assaggio!

Sabato sera allora abbiamo deciso di fare una prova di tutto…tanto a pranzo non avevamo pranzato! 😛
E allora abbiamo preso un supplì a testa: uno spinaci e mozzarella e uno radicchio e speck. La panatura e la frittura era perfetta, gli ingredienti ottimi ma con il riso un po’ troppo al dente, che ho suggerito, per loro conoscenza,  di cuocere maggiormente. Il prezzo di 2€ l’uno è giustificato dall’originalità e qualità degli ingredienti e dalla produzione home-made.

green club supplì

Come piatti principali abbiamo optato per due bei panini con dell’ottimo pane fatto in casa. Uno era con un grande petto di pollo panato croccante con cornflakes, salsa bbq e insalata e l’altro con un altrettanto grande hamburger, formaggio, bacon, bbq e insalata, entrambi sono risultati molto buoni e non eccessivamente pesanti….tanto che…abbiamo preso anche due dolci!

Per me un favoloso tortino dal cuore fondente, anch’esso fatto in casa, che non ne mangiavo di così buoni da tempo immemore: commozione ed applausi!!! E il mio partner ha preso un tiramisù con i savoiardi (come s’ha da fà…direi!) molto buono, servito dentro un barattolo, come ora va tanto di moda :P.

Da bere abbiamo preso due birre medie alla spina, una Menabrea rossa e una Forst Heller Bock, entrambe buone.
Al Green Club trovate anche una buona selezione di vini (anche laziali), birre in bottiglia interessanti e cocktail davvero interessanti e ben realizzati, provati dalla sottoscritta più volte in passato. 😉

Il personale giovane è sempre gentilissimo e attento all’andamento della serata. I prezzi??? Perfetti!

Il mio consiglio? Se passate per Ostia lido a cena (dalle ore 20:00 in poi) o nel dopo cena….fateci un salto, non ne rimarrete delusi.

Green Club Ostia – Viale della Marina 39, Ostia Lido (RM)