Mangiare a Fiuggi al Bar della Stazione, una buona pizza nel segno della semplicità

image

Mangiare a Fiuggi al Bar della Stazione. Sabato sera avevo proprio voglia di una buona pizza e su consiglio di un amico, che mi ha precisato “se non cerchi un posto in è perfetto per una buona pizza”, abbiamo deciso di provare la pizzeria del Bar della Stazione di Fiuggi.
Il locale è piccolino e molto spartano, certamente non adatto a cene romantiche o chiccose, che in pochi metri quadri riesce a far quadrare un servizio ristorante pizzeria e bar. Una gestione famigliare e un menu semplice e senza pretese con molti piatti tipici della zona.
Situato proprio di fronte la Fonte Bonifacio VIII, accanto la stazione dei pullman, ha tavolini in legno nel piccolo interno e all’esterno sul marciapiede sotto gli alberi e in un giardinetto. Continua a leggere

Annunci

Laurus, un ristorante da non perdere a Nuovo Salario

Aperitivo nuova salario Laurus

Sabato sera prima di Pasqua, zero voglia di cucinare (domani è Pasqua e di cibo ne avremo a quintalate), zero voglia di pensare a cosa poter mangiare…allora: “Andiamo al nuovo ristorante pizzeria di piazza Filattiera, da Laurus?” “Ok, andata!” (Risponde il mio partner).

Quando arriviamo ci accolgono con un caloroso benvenuto offrendoci nell’area bar due flute di prosecco e delle montanare napoletane, rivisitate dallo chef a forma di treccia, che risultano preparate ad arte secondo le più veraci friggitorie napoletane.
Ci accomodiamo quindi nella sala ristorante arredata in stile moderno, semplice, sobrio, con qualche comò d’antiquariato che crea un mix rilassato ed informale. Le dimensioni non sono grandissime, ospita circa 20-25 coperti, ma dispone anche di una veranda esterna con almeno 5-6 tavoli, perfetti per i pranzi o per le serate miti che si avvicinano.
Solamente una cosa mi lascia un po’ perplessa, quei vasetti-centro tavola ricavati dal fondo delle bottiglie di plastica, che si, mostrano un buon ri-uso di una materia inquinante, ma esteticamente non mi convincono proprio.
pizzeria Laurus sala interna

Assuefatta dalla morbidezza e leggerezza del fritto di benvenuto chiedo al cameriere di poterne avere altri come nostro antipasto e così dopo 5 minuti ci arrivano due montanare ugualmente soffici e squisite.
fritti napoletani roma
Proseguiamo con una pizza tulipano, con zucca gialla, provola e pancetta ed un filetto al rosmarino.
La pizza è del tipo romano, bassa, ma neanche troppo, risulta croccante, invitante, grande, cotta alla perfezione ed abbondante nel condimento che al gusto palesa l’impiego di materie prime di qualità. La crema di zucca trasmette tutto il suo sapore dolce e raffinato che ben si accosta ad una buona pancetta croccante e ad una provola saporita e morbida.
Il filetto di manzo è presentato in modo curato, con sopra una fetta di peperone arrostito senza pelle ed una foglia di alloro, simbolo del locale. La carne è un gran bel pezzo alto, cotto in modo perfetto (medio come da mia richiesta), tenera, succulenta e saporita in modo equilibrato da permetterne un’ottimo gradimento dall’inizio alla fine.

       pizza nuovo salario laurusfiletto ottimo nuovo salario ristorante laurus

Ormai sazi e soddisfatti delle portate purtroppo non riusciamo ad assaggiare uno dei tanti dolci fatti in casa presenti nel menù, molti dei quali visibili nel bancone della zona bar.

pasticceria napoletana nuova salario roma

Il personale di sala si mostra cortese e disponibile anche se a volte un po’ distratto.
L’ambiente nel complesso è curato e pulito, e degna di nota è la possibilità di intravedere le preparazioni dei vari piatti grazie alla cucina e al forno a legna che sono a vista, segno di una volontà di trasparenza e chiarezza nei confronti del cliente, che in questo modo si sente partecipe dell’intera esperienza culinaria.

I prezzi sono nella media di un buon ristorante (esempio: filetto di manzo 16 euro, pizza 8 euro) dove forse solo una bottiglia d’acqua a 2,50 euro sarebbe da ridimensionare.

In conclusione confermo l’ottima impressione che questo gradevole ristorante pizzeria del Nuovo Salario mi ha dato fin dal primo incontro.
Consigliato!

Laurus ristorante – piazza Filattiera 54, Roma

Laurus caffetteria ristorante poliedrico nel cuore del Nuovo Salario

Bar ristorante caffetteria piazza Filattiera Roma

Il 2015 nel quartiere Nuovo Salario ha portato parecchie novità, tra cambi di gestioni, nuove aperture e tanta volontà di stupire e ammaliare il pubblico. Ed è tra queste che si distingue Laurus, un locale poliedrico, un cubo di cubrik che con i suoi colori è insieme caffetteria, ristorante, pizzeria, sala da te, merende e aperitivo.

Un trionfo di offerte per un locale che ha per nome e guida il simbolo della vittoria e della sapienza, l’Alloro. Infatti i 3 giovani proprietari intendono esprimere la loro attività a 360° per soddisfare ogni tipo di cliente in tutti i momenti della giornata.

Partendo dalle golose offerte mattutine a base di cornetti, torte, bignè e maritozzi con la panna per strappare il primo sorriso della giornata anche con prezzi molto invitanti – caffè+cornetto a 1,30€ e cappuccino+cornetto a 1,50€ -, passando per l’ora del pranzo proponendo pasti veloci con focacce, sformati e panzerotti oppure pause più rilassate con un interessante menù alla carta, per arrivare all’ora dell’aperitivo prima e a alla cena poi a base di piatti tradizionali o rivisitati del menù ristorante-pizzeria, che comprende anche una vasta sezione per dolci fatti in casa, vini e birre artigianali.

    Laurus bar ristorante nuovo salario RomaLaurus bar piazza filattiera roma

Sfogliando velocemente il menù noti subito che in cucina l’alloro è protagonista (ovviamente) di molti piatti che sembrano concepiti sulla scia dell’innovazione sulla tradizione.

Questa mattina io ho preso uno squisito saccottino alle mele, morbido, con pezzettoni saporiti del frutto e un buon caffè macchiato con latte parzialmente scremato, arricchiti dalla cortesia e piacevole accoglienza di uno staff giovanile e attento al cliente.

La location è moderna ed elegante, con quel “tocco di casa”, dato dalle mensole con libri e bottiglie, un’orchidea in vaso sul bancone e una carinissima bajour in stile liberty, che ti fa sentire subito a tuo agio in un ambiente informale e nel contempo raffinato. ristorante pizzeria nuovo salario Roma

Con mio stupore e piacere ho ben presto notato, dietro il bancone, la moderna e brillante cucina a vista e poco più indietro il bel forno a legna, tondo e panciuto che si affaccia nella sala interna dell’ala ristorante composta anche di un’area esterna verandata. Colori sul rosso, nero e bianco, mobilio moderno e di antiquariato rendono l’atmosfera frizzante e piena di sorprese.
Sorpresa proprio come sono rimasta io questa mattina dopo aver passato 5 minuti in questo locale così multiforme e originale!

Direi che le premesse sono ottime per un’attività moderna e giovanile che spero possa mantenere alti i livelli di qualità, pulizia, cortesia e attenzione al cliente in un quartiere di periferia povero di talune caratteristiche in realtà vincenti per un’attività commerciale.

Laurus ristorante – piazza Filattiera 54, Roma

Antico Traiano: carne e pinsa ad Ostia

Come ripromesso dopo l’ultima visita all’Antico Traiano, ristorante pinseria braceria di Ostia, questo locale poteva riconquistare il mio bene placido iniziale se in un’altra occasione avesse dimostrato le stesse qualità positive delle mie prime impressioni…ed è così che…
domenica scorsa a cena io e il mio lui ci siamo tornati per concederci un bel hamburger di manzo da 280gr, che si è confermato gustosissimo, tenero, succulento, preparato con carne di qualità (che proviene da allevamenti nazionali di prima scelta a filiera corta) e cotto alla perfezione. Noi lo abbiamo preso in due diversi tipi di panini e condimenti proposti dal menù.

Entrambi i panini sono stati presentati su due bei taglieri di legno con delle patate fritte di accompagnamento, che ahimè, rimangono ancora un po’ deludenti come le prime volte…, una salsa rosa e un grande coltello che da l’opportunità di mangiarlo al piatto e non a morsi…come però io ho rigorosamente fatto! 😀
hamburger ostia antico traiano pinseriaIo avevo optato per il panino “Nerone” servito dentro un morbido e saporito pane pita, hambuger, crema di cheddar, cipolle marinate e salsa chilli (richiesta in dose inferiore, visto che il menù riportava “piccantissima”): GO DU RIO SO!
Il mio lui ha preso un panino da sfida! Il “Maia” con pane casereccio a due strati, hamburger, salsa guacamole, formaggio fuso e sfilacci di maiale affumicato: SBEM! A sua detta davvero molto buono!
hamburger ostia doppio strato antico traianohamburger ostia ristorante antico traiano
Abbiamo accompagnato la nostra cena con dell’acqua e una birra media rossa. L’acqua in bottiglia ormai ovunque sta salendo ad un prezzo superiore i 2 € e non riesco proprio a capirne il perché, ed infatti qua era a 2,20 € la bottiglia grande, mentre la birra media ad un più accettabile prezzo di 4 €, anche se non ricordo la marca.
I due paninoni onestissimi a 10 €, nella media di altre hamburgeserie di qualità,
mentre il caffè con un altro prezzo un po’ troppo alto: 1,70 € ….

Ecco dunque che solo per alcuni prezzi spropositati e per quelle patate fritte, belle da vedere ma di scarsa qualità al gusto, che l’Antico Traiano ancora deve fare un po’ di stradina per convincermi al 100%.

Il personale è stato invece gentile e attento. 😉

Antico Traiano – via Lucio Coilio 28, Ostia lido (RM)

23-12 La piccola casetta in Canadà, risto-bar nel verde di Ostia

23-12 Bar-ristorante nel verde della pinetina di Ostia, con giardino esterno e sala interna per dolci pause

23-12 bar ristorante aperto ostia

          mangiare all'aperto ristorante ostia 23-12   bar aperitivo all'aperto ostia 23-13

“23-12” un orario di apertura strano? No.
Una data d’apertura? No.
Una data di nascita? Forse!
Tale la leggenda che aleggia intorno al misterioso nome di questo risto-bar sito in un angolo della pinetina di Ostia su via delle Baleniere 203, chiamato anche “La piccola casetta in Canadà”.
Questa location è ideale per una gustosa colazione o merenda, a base di caffè, creme di caffè, cappuccini con schiume decorate, tè, spremute, cornetti, strudel, occhi di bue e crostatine varie di ottima qualità.
L’ambiente è diviso tra un comodo giardino esterno, sotto grandi pini dove l’estate non sembra mai finire, tra tavolini ombrelloni ed aiuole, ed una parte interna molto luminosa, racchiusa da pareti di vetro che lasciano passare tutta la luce solare. L’arredamento interno è molto frizzante ed estivo, con doghe in legno su pavimento e rivestimenti che ricordano i chioschi in riva al mare.

         lasagna bianca 23-12 ristorante aperto ostia  pasta al basilico con pomodoro fresco e grana23-12 ostia

sbriciolata nutella 23-12 bar ostia

Come dicevo prima “23-12” inaspettatamente è anche un ristorante con tanto di chef, che dietro il bancone bar ha una sua cucina dalla quale prepara ottimi pranzi a base di primi, secondi, contorni e dolci. Le proposte, anche se non numerosissime, sono sia della tradizione culinaria romana sia più originali secondo l’estro del giorno.
In diverse occasioni abbiamo avuto modo di provare sia il lato colazione sia il lato ristorante ed ammetto che tutti i piatti sono sempre stati molto graditi, degna di nota la pasta fatta in casa al basilico, con pomodorino fresco e grana, la lasagna al ragù bianco, pesto e pomodorini secchi, lo spezzatino di manzo così come la sbriciolata con crema chantilly.
Inoltre alcuni clienti mi hanno parlato bene anche dei loro aperitivi, che sicuramente proverò presto.
In generale i prezzi del 23-12 sono molto competitivi ed invitanti ed il personale è giovane, cortese e preparato.

Se vi trovate per la “via del Corso di Ostia”, via della Baleniere, percorretela verso il lato opposto del mare e troverete nell’angolo della pinetina a sinistra questo bar-chioschetto che non potete perdere! 😉

23-12 La piccola casetta in Canadà – via della Baleniere 203, Ostia Lido (RM)

Antico Traiano, ma nuovo nello stile e nel gusto

Eccomi qua ad aggiornare il mio giudizio su questo carino ristorante-pinseria-hamburgeseria sito nell’area pedonale di Ostia, vicino il famoso pontile.
Al primo incontro, sarà stato aprile 2014, mi colpì sia la location: raffinata, luminosa, elegante ma allo stesso tempo moderna e con qualche tocco di originalità, come le sedie attaccate alle pareti! :D, sia il grande ed originale menù che ti fa venir voglia di ordinare tutti i piatti!

In quella prima occasione presi l’Hamburger Traiano: succulento tritato di manzo al vino rosso a comporre l’hamburger di ben 200 gr, formaggio cheddar, bacon grigliato (che io sposto sempre…), rucola e pomodoro dentro dell’ottimo pane al rosmarino, servito nel piatto contornato da patate fritte però un po’ sciape e anonime. In due prendemmo anche dei fritti misti che si rivelarono di ottima fattura, soprattutto l’originale e buon supplì alla crema di scampi! Il mio partner invece prese una pinsa alla carbonara, eh si, qui non fanno pizze, ma le pinse romane cotte nel forno a legna, che si distinguono per un impasto teoricamente più digeribile, frutto della lunga lievitazione da un minimo di 48h ad un massimo di 120h. Pinsa però che risultò un po’ sciapa ed anonima…pur essendo alla carbonara!

     antico traiano hamburger  antico traiano carne

antico traiano pinseria

Dopo la prima volta ci tornammo altre 3-4 volte e varie cose non mi convinsero, a volte per alcuni piatti sciapi o poco conditi, altre volte per il personale distratto e frettoloso…deludendo la mia voglia di affezionarmi ad un nuovo e bel posticino!

Sabato scorso invece in 4 persone decidemmo di dargli un’ulteriore chance e…con stupore tutto andò benissimo!
Gli antipasti ordinati sono arrivati presto e ben preparati: ottimo il fiore di zucca fritto, ben condite e presentate le bruschette al pomodoro e gradite le mozzarelline fritte home-made (anche se un pochino sciape).

Come piatti principali abbiamo preso: 2 carbonare di mare con paccheri, che mi hanno detto essere molto buone, dei ravioletti di Lucio Coilio – ravioli di ricotta e spinaci conditi con cacio, pepe e vellutata di pere: deliziosi -, e degli ottimi tonnarelli alla gricia tartufata!
Tutti erano ben presentati, decisi nei sapori ben bilanciati ed arrivati presto dopo aver finito gli antipasti.

                              antico traiano ostia   antico traiano   ristorante antico traiano
Per concludere abbiamo preso dei caffè e una mela ingabbiata con crema inglese: buona anche se la crema era un po’ troppo liquida.
antico traiano dolce
Che dire??? Questa volta mi sono trovata davvero bene ed anche il servizio è stato più attento…quindi spero davvero che le precedenti esperienze un po’ deludenti siano solo acqua passata e che l’Antico Traiano si sia rimesso in pista per soddisfare sempre al meglio i propri clienti, ma soprattutto il mio palato! 😛

Antico Traiano – via Lucio Coilio 28, Ostia lido (RM)

Fermento Cucina e Bistrò in zona Prati

Fermento Cucina e Bistrò è un particolare ed affascinante bar-bistrò nel cuore di Prati che ad ogni ora della giornata è un fermento di odori e sapori.

Ero solita, quasi ogni mattina, concedermi un loro caffè (un po’ lungo come lo chiedevo e che ormai ricevevo senza più neanche chiedere, perchè il barista aveva imparato il mio solito ^.^) ed un mini cornetto (ottimo!) prima di entrare in ufficio là in zona.
Entrare dentro Fermento era per me un atto salutare e positivo: ero sempre accolta con sorrisi e massima educazione sia dal barista e cameriere sia dalla responsabile-direttrice, un’amabile bella ed esile signora bionda.

Per colazione hai l’imbarazzo della scelta tra cornetti di tutti i gusti (ottimi quelli ai cereali/integrali, all’albicocca e alle mele), sia grandi sia in formato mini, fette di torte, crostate, cupcakes, muffins, biscotti e cockies tutti da loro prodotti artigianalmente!
Da bere: caffè, cappuccini, ginseng, orzo, tè, centrifughe e succhi di frutta!

Il design interno poi….bellissimo, spazioso, pulito ed originale! Tra il bistrot francese e il design americano degli anni ’70, con grandi scritte e insegne alle pareti.
Dispone di alcuni tavolini esterni sul lato marciapiede, di una grande sala principale fronte il bancone bar e di un’altra, scendendo qualche scalino, lungo la simpatica cucina a vista, mentre al piano superiore ospita un’altra saletta che si affaccia sulla grande terrazza dove poter sostare in tranquillità e godersi il relax 😉

Consigliato a chi vuole concedersi una piacevole pausa per gli occhi ed il palato!

Fermento bar e cucina – Via Cicerone 64, Roma